Immobilien Wipptal । Tel.: 0472 760117info@immobilien-wipptal.it

>>>>> Novità nella tassazione degli immobili

3. marzo 2018 / News bei Immobilien Wipptal

Nel seguente Vi vogliamo dare alcune informazioni importanti in riguardo alle norme vigenti dal 1 gennaio 2014 concernenti la tassazione degli immobili (appartamenti, case, terreni).
Ci riferiamo però solamente alle fattispecie più frequenti. Anche per i casi più complicati Vi offriamo volentieri la nostra consulenza.
ACQUISTO DI CASE ED APPARTAMENTI:
Nell’acquisto di case ed appartamenti bisogna distinguere se si tratta di costruzioni nuove oppure di case o appartamenti usati nonchè se per l’acquirente si tratti dell’acquisto in regime “prima casa” o no. Costruzioni nuove sottostanno al regime IVA (invariato, tranne le imposte fisse). Appartamenti e case usate vengono invece trattate in regime imposta di registro.
a) acquisto di costruzioni nuove:
– con “prima casa”:  IVA 4%  sull’intero prezzo e due tasse fisse di Euro 50,00 (imposta ipotecaria e catastale).
– senza prima casa: IVA 10% sull’intero prezzo  e 3 tasse fisse di Euro 200,00.
b) acquisto di case e appartamenti usati: in questo caso è da distinguere se si compra da una persona privata oppure da una persona giuridica (società ecc.).
Questo valore catastale di solito è molto più basso del prezzo reale, che comunque è da mettere sul contratto notarile.
1) acquisto da una persona privata:
– acquisto “prima casa”: in questo caso è da pagare l’imposta di registro del 2%  sul valore rivalutato (del 15,5%) più due imposte fisse di Euro 50,00.
Però: imposta di registro minima da pagare: Euro 1.000,00 in ogni caso!
L’agevolazione del 2% non vale per gli immobili di lusso (iscritti al catasto con A/1, A/8 e A/9).
– non “prima casa”:
9% di imposta di registro sul valore rivalutato (del 26%) più 2 imposte fisse di Euro 50,00 ciascuna  (imposta ipotecaria e catastale).
Imposta di registro minima da pagare: Euro 1.000,00 anche in questo caso.
2) acquisto da una persona giuridica (società p. es.): prima casa o no,  norme da applicare diverse, a seconda della fattispecie; sono casi rari.

ACQUISTO DI TERRENI:
1) terreni edificabili:
dipende dal venditore se si debba applicare il regime dell’IVA o dell’imposta di registro:
IVA 10%  sul intero prezzo oppure 9% di imposta di registro sull’intero prezzo (con un minimo di  Euro 1.000,00 di imposta di registro).

2) Immobili e terreni rurali:
– I coltivatori diretti iscritti alla relativa gestione previdenziale ed assistenziale: 2 imposte fisse di Euro 200,00 ciascuna;
il non coltivatore diretto deve pagare l’imposta di registro del 12% sul intero prezzo nonchè 1 imposta fissa di Euro 50,00; anche in questo caso l’imposta di registro minima è di Euro 1.000,00.
ACQUISTO DI UFFICI, NEGOZI ecc.:
In questo caso la tassazione può essere diversa a seconda del caso; la situazione può dipendere dalla situazione del venditore,  da quanto tempo lui è proprietario, se il venditore è un privato o no, se si tratta di immobile nuovo ecc. Perciò solo studiando la situazione concreta si può dire qualcosa. La tassazione può andare dal 4%  fino al 22% (ufficio oppure negozio nuovo p. es.).       Di regola si fa ricorso anche al commercialista.

Se avete qualche domanda, scriveteci una e-mail!

Folgen Sie uns auf Facebook
© Werbeagentur Südtirol